Bonus Barriere Architettoniche 75%

L’agevolazione, introdotta dalla Legge di Bilancio 2022 che inserisce il nuovo art. 119-ter all’interno del dl 34/2020,  viene  concessa  per interventi direttamente finalizzati al superamento e all’eliminazione di barriere architettoniche in edifici già esistenti.

Il beneficio consiste in una detrazione ai fini delle imposte sui redditi calcolata in percentuale sulle spese sostenute per le opere evidenziate sopra.

Agevolate pure le opere di automazione degli impianti degli edifici e delle singole unità immobiliari funzionali ad abbattere le barriere architettoniche, con possibilità di calcolare la detrazione anche sulle spese di smaltimento e bonifica dei materiali costituenti l’impianto preesistente, se oggetto di sostituzione.

MISURA DELL’AGEVOLAZIONE
La detrazione spettante si determina applicando la percentuale del 75% alle spese sostenute per le opere di cui sopra entro il limite di spesa di:
* 50.000€, per interventi su edifici unifamiliari o su edifici funzionalmente indipendente pur se posti all’interno di edifici plurifamiliari;
* 40.000€, moltiplicati  per il numero delle unità immobiliari, che compongono gli edifici composti da due a otto unità immobiliari;
* 30.000€, moltiplicati per il numero delle unità immobiliari, che compongono l’edificio per gli edifici composto da più di otto unità immobiliari.
VIGENZA TEMPORALE DEL BENEFICIO
Le spese agevolate per le opere descritte in precedenza sono quelle sostenute dal 1° gennaio al 31 dicembre 2022.

Qui puoi trovare tutte le novità legate al Superbonus e agli altri bonus >>

I commenti sono chiusi.